Benutzerspezifische Werkzeuge

Sie sind hier: Startseite / Forschung / Projekte / Projekte ZI / Mikrokosmos Villa Hadriana. Ein ›künstlerischer Interaktionsraum‹ im Europa des 18. und 19. Jahrhunderts / Microcosmo Villa Adriana Uno spazio di interazione artistica nell’Europa del XVIII e XIX secolo

Microcosmo Villa Adriana Uno spazio di interazione artistica nell’Europa del XVIII e XIX secolo

Il progetto di ricerca indaga la multiforme ricezione di Villa Adriana a Tivoli nella sua importanza come ›area dinamica di contatto‹ e ›spazio di interazione artistica‹ nell’Europa dell’età moderna.[...]

EN>>
DE>>
Il progetto di ricerca indaga la multiforme ricezione di Villa Adriana a Tivoli nella sua importanza come ›area dinamica di contatto‹ e ›spazio di interazione artistica‹ nell’Europa dell’età moderna. I ritrovamenti archeologici e i rilievi architettonici assieme alle diverse rappresentazioni frutto delle iniziative attuate nel corso dei secoli documentano e spiegano lo sviluppo dell’archeologia dai suoi esordi, con le campagne di scavo per recuperare e riportare alla luce gli artefatti, fino alla moderna archeologia coadiuvata da una documentazione scientifica.
Il complesso residenziale, fatto costruire dall’imperatore Adriano tra il 117 e il 138, fu ›riscoperto‹ nel Rinascimento e da allora è considerato una superficie di proiezione di una cultura ideale antica. Da un lato esso contribuiva a creare un comune spazio di sperimentazione quale base per una comunicazione a livello europeo, ma – oltre ad ampliare i rispettivi orizzonti – offrì altresì la possibilità di sviluppare idee individuali e concetti nazionali. Attraverso casi studio saranno esaminate la ricezione, la presentazione e la trasformazione dei ›Warwick Vase‹ aus: Giovanni Battista Piranesi, Vasi, candelabri, cippi…, 1778–80, Bd. I,  Taf. 2, Kupferstich, 550 x 800 mm © Metropolitan Museum of Art (USA)significati delle componenti decorative mobili provenienti dalla villa nella loro rispettiva ›ricontestualizzazione‹ in collezioni private e musei. Inoltre, i vari ambiti di ricerca si focalizzano su determinati gruppi di destinatari che comprendono artisti, architetti e disegnatori, ma anche agli addetti agli scavi, restauratori e commercianti d’arte. Con le loro documentazioni (scritte e visive) essi hanno trasmesso rappresentazioni e idee, ritrovamenti e impressioni, aspetti e nozioni di Villa Adriana che fanno scaturire numerose domande.
Maggiori informazioni … [pdf]

Durata del progetto

Aprile 2017 - Marzo 2020

Pubblicazioni

  • I Piranesi e il loro contributo all’indagine e allo spoglio, in: Giuseppina E. Cinque and Nicoletta Marconi (eds.), Villa Adriana. Passeggiate iconografiche, Foligno: Il Formichiere, 2018, S. 81–95.
  • (with U. Pfisterer), Phönix aus der Asche, oder: Auferstehung, Nachleben und Untergang der Antike in (druckgrafischen) Bildern, in: Phönix aus der Asche. Bildwerdung der Antike – Druckgrafiken bis 1869/L’Araba Fenice. L’Antico visualizzato nella grafica a stampa fino al 1869 (exhibition catalogue, Munich 27.6.-22.9.2019), ed. by Ulrich Pfisterer and Cristina Ruggero (Veröffentlichungen des Zentralinstituts für Kunstgeschichte in München; Band 50), Petersberg: Imhof Verlag 2019, p. 6–19. 
  • La fortuna visiva di Villa Adriana fra documentazione scientifica e diffusione culturale (1870-1930), in: Phönix aus der Asche. Bildwerdung der Antike – Druckgrafiken bis 1869/L’Araba Fenice. L’Antico visualizzato nella grafica a stampa fino al 1869 (exhibitions catalogue, Munich 27.6.-22.9.2019), ed. by Ulrich Pfisterer and Cristina Ruggero (Veröffentlichungen des Zentralinstituts für Kunstgeschichte in München; 50), Petersberg: Imhof Verlag 2019, p. 372–389. 
  • Hadrian’s Villa: a source of inspiration for Neoclassical Russia?, in: Actual Problems of Theory and History of Art: Collection of articles, Vol. 10, ed. by A.V. Zakharova, S.V. Maltseva and E. Yu. Staniukovich-Denisova, St. Petersburg (forthcoming). 
  • Villa Adriana: “taste and manners of the different nations”, in: Adventus Hadriani (convegno internazionale di studi di architettura, Tivoli 03.-06.07.2018), ed. by Giuseppina E. Cinque, Rafael Hidalgo Prieto, Antonio Pizzo, Alessandro Viscogliosi, Rome: L’Herma di Breitschneider (collana Hispania Antigua) (forthcoming. 
  • Udjaḥorresnet’s naoforo vaticano: acquisition and exhibition, in: Udjahorresnet and his world, ed. by Melanie Wasmuth und Pearce Paul Creasman, in: Journal of Ancient Egyptian Interconnections [special issue] (forthcoming) . 
  • Villa Hadriana in Tivoli. Wahrnehmungsprozesse und Darstellungsmodi eines künstlerischen Interaktionsraums in der Frühen Neuzeit, (Akten der Tagung Drawing. Imagination and Perception – Zeichnung. Imagination und Wahrnehmung, Munich 30.06.-01.07.2017), ed. by Claudia Steinhardt-Hirsch, Passau: Klinger Verlag, (being prepared) .  
  • “Dagli scavi di Tivoli sono nuovamente uscite le seguenti sculture”. Ausgrabungsfunde aus der Hadriansvilla in neuen Ausstellungskontexten, in: Aufbewahren, Transportieren, Inventarisieren – Objekte und ihre Ordnung in der Frühen Neuzeit  (Akten des 3. Jahrestreffens des Arbeitskreises „Materielle Kultur und Konsum in der Vormoderne - Stuttgart 8.-10.11.2018) ed. by Mona Garloff and Natalie Krentz, [Sonderheft der Zeitschrift MEMO – open access Journal] (being prepared) .

Team

Dr. Cristina Ruggero